Ormai lanciato verso il mondo del pop al ritmo di reggaeton, GARRIDO, giovane Dj-producer di origini spagnole, esce con un nuovo lavoro degno di essere inserito tra le hit dell’estate 2018.
GARRIDO non si ferma un secondo. Oltre alle numerose produzioni (solo qualche mese fa usciva la sua “Here to stay”), questa estate lo troveremo dietro la consolle dei migliori locali del nord-est.
“Crazy” sarà disponibile a partire dal 29 giugno su tutte le piattaforme digitali e il video, realizzato e diretto dallo stesso GARRIDO, sarà online su YouTube, VEVO e iTunes video.
“Crazy” è prodotto da Cello Communications Network, una giovane etichetta discografica indipendente con sede a Bruxelles.

 

BIOGRAFIA
Italo- spagnolo, cresce in una famiglia di artisti. Il padre, Juan Garrido, è un noto chitarrista e cantante spagnolo che da anni si esibisce sui più importanti palchi europei e il fratello Michel Garrido, seguendo le orme del padre, ormai da anni condivide gli stessi palchi, la stessa passione per la musica latina e lo stesso talento.
Ed è un questo contesto che Alejandro si appassiona alla musica e si avvicina al mondo dei Dj iniziando, a soli 16 anni, a produrre musica e a proporla in una discoteca di Lignano Sabbiadoro diventando dopo poco tempo Resident DJ. Viene notato da altri club e da organizzatori di eventi che lo portano ad esibirsi nei più importanti Club del nord-est italiano.
JOLIE, KURSAAL CLUB, TANGO CAFE, SORARU, SGUERZI, CUBE JOY, SHANY, WHITE, MOVIDA, PAPILLON, BISSÒ, OPIUM, CLUB CASINO PERLA (Slovenia) sono solo alcuni dei Club dove GARRIDO si esibisce.
A 17 anni si esibisce per la prima volta ad Ibiza dove, in quelle notti di musica e meditazione, inizia a lavorare su alcune tracce dalle quali nascono i suoi lavori discografici. Poco prima del suo diciottesimo compleanno pubblica il suo primo singolo “So high – feat. Seek”.
La collaborazione artistica con Cello Communications Network inizia con la pubblicazione del remix di “Hit or Miss” di March. Successivamente pubblica “Here to stay” e a distanza di pochi mesi “Crazy”, una virata verso il pop-reggaeton che segna l’inizio di una sua nuova dimensione.