DA OGGI IN RADIO “QUARTIERE GENERALE” PRIMO SINGOLO ESTRATTO DA “EMOTIONAL TATTOOS”, il nuovo album di inediti in uscita in tutto il mondo il 27 ottobre  in due versioni differenti (una italiana e una inglese), la cover dell’album svelata in un murales a Milano prosegue intanto il tour che porterà PFM in tutto il mondo.

 

“QUARTIERE GENERALE” è il titolo del brano che segna l’atteso ritorno di PFM Premiata Forneria Marconi sulle scene musicali mondiali a 14 anni di distanza dall’ultimo disco di inediti. Il brano anticipa l’uscita dell’album “Emotional Tattoos” (il 27 ottobre per InsideOutMusic) che sarà pubblicato in contemporanea in due versioni differenti (una italiana e una inglese).

 

“QUARTIERE GENERALE” sarà in rotazione radiofonica in Italia da oggi, mentre nel resto del mondo sarà in radio “CENTRAL DISCTRICT”, la versione inglese del singolo che, con un testo completamente differente, sottolinea una diversa sensibilità dei Paesi a cui si rivolge, evidenziando una distanza culturale che non è solo geografica, raccontando due facce della stessa medaglia.

 

«”QUARTIERE GENERALE” nasce dall’osservazione del presente.- racconta Franz Di Cioccio, autore del testo insieme a Gregor Ferretti – E’ una fotografia del tempo in cui viviamo, una canzone di tutti, il tatuaggio emotivo di questo futuro intermittente. I personaggi che stanno al QG sono un po’ camaleontici, tirano le fila silenziosamente, mentre la piazza si aspetta una stagione nuova. Gli argomenti che premono a chi vive il quotidiano diventano sempre più un esercizio di opinioni, un labirinto di chiacchiere con pochi risultatati concreti. La piazza, il Quartiere Generale di tutti, è pronta al cambiamento, purché non sia il solito esperimento fatto di promesse a lungo termine».

 

«”CENTRAL DISTRICT” – spiega invece Patrick Djivas, che insieme a Esperide ha scritto il testo della versione inglese del brano – illustra con ironia e lucidità le contraddizioni, i problemi e i paradossi della società di oggi, con immagini incalzanti e piene di colore e suggestioni. Dagli abusi della medicina ai cibi ogm (gmo), i vaccini, le tossine, l’illusione dell’eterna giovinezza e le vane promesse della chirurgia plastica, le nuove droghe, la realtà virtuale e la vita ridotta alle dimensioni di uno schermo di telefonino. Il testo, come la musica, porta l’ascoltatore, al centro della scena, ponendo domande dirette, sottolineando come ognuno può fare la differenza con le proprie scelte».

 

“Emotional Tattoos” si dimostra un album non solo al passo con i tempi, ma proiettato nel futuro fin dall’immagine di copertina (creata da Stefano e Mattia Bonora, Concept Aereostella).
«Sulla copertina si vede una fantastica nave spaziale guidata da Franz e Patrick, – commenta la band – una nave che ci porta in luoghi mai esplorati prima, accompagnando il pubblico nel nuovo mondo PFM, dove la musica non ha solo un’identità ma si evolve e abbraccia molti generi. “Emotional Tattoos” è un album che lascerà emozioni sulla pelle».

 

Da oggi la cover sarà svelata anche in uno spettacolare murales realizzato a Milano (visibile sulla circonvallazione esterna dopo il ponte delle Milizie sullo svincolo per Viale Cassala); il disegno e il lettering sono realizzati da Stefano e Mattia Bonora, con la direzione Artistica di ArtKademy mentre il concept è a cura di Aereostella.
Prosegue intanto il tour che porterà PFM in tutto il mondo. Le prossime date saranno il 29 settembre a MODENA (Piazza Roma) e il 30 settembre a MONTESARCHIO (BN) per poi proseguire a TORINO (14 novembre), ROVERETO (23 novembre), ZOETERMEER in Olanda (25 novembre), VARESE (2 dicembre). A gennaio la band sarà in Giappone tra TOKYO (9 e 10) e OSAKA (11 gennaio). Poi sarà la volta di MILANO (2 marzo al Teatro dal Verme), ASSISI (11 marzo) e ROMA (12 marzo al Teatro Olimpico), Dal 9 al 19 aprile PFM sarà in tour tra BRASILE, ARGENTINA e CHILE, poi in MESSICO (dal 25 aprile al 3 maggio) e ancora in USA (dal 4 al 9 maggio), per arrivare poi a LEGNANO (11 maggio)
PFM Premiata Forneria Marconi è un gruppo musicale molto eclettico ed esuberante, con uno stile distintivo che combina la potenza espressiva della musica rock, progressive e classica in un’unica entità affascinante. Nata discograficamente nel 1971, la band ha guadagnato rapidamente un posto di rilievo sulla scena internazionale, entrando nel 1973 nella classifica di Billboard (per “Photos Of Ghosts”) e vincendo un disco d’oro in Giappone. Continua fino ad oggi a rappresentare un punto di riferimento. Recentemente PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella “Royal Rock Hall of Fame” di 100 artisti più importanti del mondo.