I Maghi di Ozzy presentano il singolo “NON SEI TU”, il brano parla di un amore non corrisposto, che sembra a senso unico ma in realtà, è sempre a doppio senso, poichè non vale la pena perdere tempo con un amore non ricambiato.
Dal cilindro dei Maghi di Ozzy non esce il pop tutto latte e miele, i loro testi non sono telecronache, non sono alla moda del momento rap, non si attaccano l’un con l’altro con termini di paragone, non sono neppure punkabbestia e non parlano con i Fxxk, invitando alla rivoluzione.
L’unica rivoluzione possibile oggi è quella interiore, ed è da li che nascono i testi dei Maghi di Ozzy, espressi in chiave rock, un rock denso e animale come il primo singolo. (l’animale appunto)
I Maghi di Ozzy sono una band intrigante, nelle loro canzoni c’è sempre un fondamento di felicità, uno di riflessione ed uno di motivazione . . . al ballo, nati in Toscana, patria dell’arte e della cultura, sono partiti per fare un pò di strada, 20000 km dal nord al centro Italia, 35 concerti in un anno, 5 bassisti turnisti sempre pronti, 3 componenti fulcro della band, 1 denominatore comune: la passione per il rock originale.
Dopo il concerto di settembre all’ Home Festival di Treviso, è uscito l’album “Ho perso l’Eden”.
I Maghi di Ozzy sono formati da Davide Monaci (Prippri) alla batteria, Maycol Chechi (Maikie) alla chitarra, Paolo Ciacci (Ozzy) chitarra e voce, insieme da poco più di un anno, ricercano costantemente, il rock autentico che viene dall’ anima e ne smuove delle altre, melodia, alchimia, tutto questo è il mondo dei Maghi di Ozzy.