“La libertà” è il titolo del nuovo singolo di Lele, un brano nato in maniera casuale, quando andavo a lezione di scrittura dal grande paroliere Beppe Dati (vincitore con ” L’ uomo volante ” di Sanremo, scrittore di molti capolavori tra cui ” Gli uomini non cambiano”), erano i tempi in cui i social cominciavano ad avere un impatto ipocrita sulla società e da lì nacque il pezzo, che è una critica in primis verso me stesso e in secondo tempo anche alla società che si maschera con sorrisi finti dietro una tastiera, la mia voglia di essere un artista mi fece riflettere su quanto sia difficile in un mondo pieno di condivisioni, condividere il mio messaggio da qui nacque l’invio che recita: “La libertà è una isola lontana, i sogni no, il mondo non li ama, la libertà non naviga da sola ed io sarò un anima che vola”.
Emanuele Sgambato, in arte Lele, ha iniziato a scrivere canzoni dall’età di quattordici anni e ora pubblica il suo ep “La libertà”.
Originario di Montecatini Terme in Toscana (Pistoia), amante di musica rock, predilige i cantautori Italiani come Vasco Rossi, Gianluca Grignani, Lucio Battisti e Rino Gaetano, scrive canzoni con testi autobiografici, cercando di aiutare chi soffre, gli piace molto provocare nella scrittura ma anche razionalizzare i problemi della vita, in questo mondo di illusioni vorrebbe più condivisione musicale che artificiale…
Emanuele Sgambato (Lele) è allievo di Beppe dati, grande paroliere di Mia Martini, Pausini, Masini, Raf.